Terza missione

Per terza missione si deve intendere l’insieme delle attività con le quali le università (e in forme particolari gli enti di ricerca) entrano in interazione diretta con la società, fornendo un contributo che accompagna le missioni tradizionali di insegnamento (nel quale si realizza una interazione con una frazione particolare della società, gli studenti) e di ricerca (nella quale si interagisce prevalentemente con le comunità scientifiche). È utile condividere una prima distinzione tra: a) terza missione di valorizzazione economica della conoscenza b) terza missione culturale e sociale. Nel primo caso la Terza Missione ha l’obiettivo di favorire la crescita economica, attraverso la trasformazione della conoscenza prodotta dalla ricerca in conoscenza utile a fini produttivi. In questo contesto si prende atto che la conoscenza prodotta dalla ricerca richiede ulteriori attività di contestualizzazione e applicazione prima di dispiegare potenziali effetti virtuosi sul sistema economico. Rientrano in quest’ambito la gestione della proprietà intellettuale, la creazione di imprese, la ricerca conto terzi, in particolare derivante da rapporti ricerca-industria, e la gestione di strutture di intermediazione e di supporto, in genere su scala territoriale. (…) Nel secondo caso, al contrario, vengono prodotti beni pubblici che aumentano il benessere della società. Tali beni possono avere contenuto culturale (eventi e beni culturali, gestione di poli museali, scavi archeologici, divulgazione scientifica), sociale (salute pubblica, attività a beneficio della comunità, consulenze tecnico/professionali fornite in équipe), educativo (educazione degli adulti, life long learning, formazione continua) o di consapevolezza civile (dibattiti e controversie pubbliche, expertise scientifica).” (ANVUR, Documento su qualità e impatto della ricerca scientifica, Roma 2013)

Le attività di terza missione hanno dunque lo scopo di favorire l’applicazione diretta, la valorizzazione e l’impiego della conoscenza sviluppata in contesto universitario, per contribuire allo sviluppo sociale, culturale ed economico della società. Congiuntamente alle finalità fondamentali di formazione e ricerca, il Centro FiTMU si impegna quindi per la costruzione di una rete di rapporti con il territorio e tutti i suoi attori, che possa farsi ricettiva delle conoscenze e delle competenze possedute dai componenti del Centro.

Attività di Terza Missione promosse dal Centro:

Progetto Vivarium

Last Modified on novembre 30, 2015
This entry was posted in Progetti
Bookmark this article Terza missione